Dicono di me …

 

 

18 commenti su “Dicono di me …”

  1. mi capita spesso di pensare a te ed ai tuoi metodi di “guarigione”,a tutte le volte che ho pianto davanti a te, a tutte le volte che tu hai asciugato le mie lacrime.
    cancri, amore, figlia, madre, morte, marito, autostima, lavoro, insuccesso, corpo mutilato, anima ferita, gioia, nostalgia, delusioni,come è difficile vivere, ma grazie a te vivo e convivo con me, felicemente viva.
    ogni volta che mi assale un dubbio doloroso, ecco apparirmi il tuo bellissimo volto,ricordare le tue parole, farle di nuovo mie e dire
    “liuva averti incontrato è un dono che la vita mi ha fatto”
    grazie liuva con stima ed affetto

  2. Professionista del settore, disponibile, puntuale e precisa.
    Ti conosco ormai da un pò di anni e devo dire che la passione che metti nelle attività è sempre maggiore, continua così 😉

  3. Ho conosciuto Liuva alcuni anni fa all’Istituto dei Tumori Regina Elena di Roma, mi è sembrata subito un una ottima professionista cosa che con il passar del tempo ha dimostrato sul campo, con i fatti, giorno dopo giorno, malato dopo malato. Oggi è il mio punto di riferimento, le affido i miei pazienti oncologici sapendo di ottenere un risultato brillante e mi piacerebbe poter far conto su di lei anche in reparto dove da qualche tempo manca una figura di alto profilo in campo psico-oncologico che si prenda cura della psiche dei nostri malati . Continua così, amica mia, e cerca con tutta la tua grinta di tornare a lavorare con noi.

  4. Ricordo quel primo momento in cui furono date le prime impressioni. Ne ebbi una ottima anche io di te. Fu chiamato lo psichiatra per una consulenza nel tuo reparto. Allora c’era Antonio, quel “pischelletto” brillante, e si voleva che lo psichiatra facesse le consulenze con la psiconcologa psicoterapeuta. Quindi venni anch’io e dopo aver visitato il paziente e firmato sul registro tu ci chiamasti nel tuo studio e cominciasti a voler approfondire il caso da un punto di vista psicologico. Mi ascoltavi, ma guardavi in faccia prevalentemente Antonio eheh. Io tra me e me mi dissi: “se non è solo un test (in fondo la cautela è legittima e mai abbastanza, me l’hai insegnato tu stesso) qui c’è storia. Mi possono accogliere e si può lavorare bene”. Rientrai entusiasta da quel colloquio e non vedevo l’ora di incontrare altri pazienti di reparto e approfondire ancora. Quello che ad altri a contatto con voi poteva evocare suggestione, distanza, a me evocava grande rispetto e vicinanza. Piano piano con discrezione e stima tra di noi, abbiamo ottenuto tutti di aiutare un po’i pazienti che hanno transitato in quel reparto, chi più chi meno. E abbiamo aiutato anche noi stessi con l’amicizia che è seguita. Grazie di cuore, sono riconoscente e privilegiata ad avervi incontrato. Tornerò prima di tutti da voi. A presto. Buona giornata.

  5. Ho conosciuto Liuva qualche anno fa, è una professionista eccellente e una persona speciale, devo dire che nel suo lavoro oltre ad usare la sua estrema competenza e professionalità, ci mette anche la passione e il cuore, qualità indispensabili, e difficilmente riscontrabili, in chi svolge una professione delicata come questa.

  6. Leggendo i manuali di psicologia e intraprendendo questa bellisima professione di aiuto verso l’altro, non posso fare a meno di prendere molti spunti dalla tua competenza e professonalita’.
    Ricordo, quando mi é capitato di osservare il tuo lavoro, i volti dei pazienti colmi di gratitudine per l’impegno dato loro.
    Un abbraccio e continua cosi!

  7. Stefano! grazie, che piacere. Ti ho conosciuto come una persona estremamente per bene e ogni tanto capita che ti rivedi più brillante che mai. Tutto il bene del mondo per te da parte mia!

  8. Maria Luisa, ho preso spunti anche io da te, direi indispensabili. Come la vicinanza e il sorriso con cui mi hai affiancata in certi momenti faticosi. Oltre che la tua puntuale collaborazione professionale. Grazie infinite. Buon lavoro e fai meglio di qualunque tutor eheh 😉

  9. Ho posto la mia fiducia sin da subito in lei diversi anni fa, e subito ne ho tratto giovamento nel superare le mie difficoltà. La sua grande passione e professionalità fuse alla gentilezza e comprensione fanno di lei una persona speciale. Grazie Liuva.

  10. Lino, ciao! bentrovato. Grazie di cuore a te per la tua fiducia, per il lavoro e le trasformazioni che abbiamo condiviso insieme. Per la responsabilità che ti distingue da sempre come persona e mi rinnova altro rispetto per l’umanità. Buona giornata

  11. Sono Alessandro Piangerelli, vorrei lasciare un piccolo pensiero riguardo a Liuva: Ho ventidue anni e sono una persona sensibile e sempre pronto ad aiutare gli altri, a volte però a forza di prendersi le responsabilità altrui e preoccuparsi si rischia di non aiutare più se stessi e perdere sicurezza e volontà, tutto ciò mi ha portato a far crescere ed alimentare in me paure e fobie limitanti come la fobia del vuoto, della barca e paura di non essere accettato. Ho deciso perciò tramite consiglio ma anche per volontà personale di fare un percorso con Liuva. Con lei finalmente ho riconosciuto il vecchio me, ho ritrovato quella energia finora bloccata di viaggiare, aprirmi al mondo e a nuove avventure. Ora piano piano sto sconfiggendo tutte le mie paure!! ogni passo nuovo è una scoperta o riscoperta di se stessi!! Consiglio la psicoterapia a chiunque!! Vivere con pensieri negativi e blocchi emotivi non fa altro che limitarci! Dobbiamo essere noi stessi e lottare contro le negatività! La vita è bella e va vissuta e la psicoterapia è una buona via per riscoprire se stessi e vivere tutto in modo meno pesante e leggero, pronti alle vittorie ed alle sconfitte!!
    GRAZIE LIUVA!!!

  12. Alessandro, grazie a te. Per aver desiderato di stare bene e averlo ricercato, per la curiosità che hai manifestato di sperimentare te stesso diversamente, per esserti affidato alla psicoterapia.
    Come scrivi tu, le scoperte ancora continuano perchè difficoltà, incertezze e paure, sono inscritte nel confronto con la realtà che rimane pur sempre in parte complessa e insidiosa, a diversi livelli, per diverse fasce di età: ciò che in te è stato ri-scoperto e che rimane consolidato come risorsa è la tua disponibilità all’apprendimento, all’incontro con gli altri. Su questa base si sono potute ridimensionare tante possibili (ma anche improbabili) invalidazioni, e incrementare una più vasta accettazione liberatoria dei rischi temuti. Ho avuto molto piacere di lavorare insieme a te: un viaggio anche per me. Grazie.

  13. Psicologia, psicoanalisi, psicoterapia……. ne sono sempre stata lontana per pregiudizio, per mancanza di fiducia, per non conoscenza.
    Poi in un momento molto “triste” ho conosciuto Liuva e devo dire che, come sempre, nella vita, a cambiarti la vita è l’incontro con una persona.
    E incontrando Liuva ho incontrato una persona davvero speciale.
    Prima e oltre la professionista, ineccepibile, ho visto una bella persona che ha avuto a cuore me. Mi sono sentita subito accolta e voluta bene.
    Il suo modo di lavorare, il suo sorriso, la sua forza e, alcune volte, la sua tristezza, mi hanno tenuta saldamente per mano nel percorso che abbiamo fatto.
    E strada facendo ho potuto avvicinarmi alla psicologia e apprezzarla. Non “le” perderò di vista.
    Con stima, affetto e riconoscenza. Grazie Liuva.

  14. Francesca, mi sono commossa.
    Ci sono stati molti sorrisi sul finire, condivisi. Per me sono carezze, da cui potrò attingere personalmente. Ti ringrazio e ti porto avanti con me.
    Un forte caro abbraccio. Liuva

  15. Sono sempre stata scettica riguardo l’efficacia della psicoterapia, sostanzialmente per ignoranza e per mancanza di conoscenza del settore.
    In un momento abbastanza complesso e difficile ho deciso di intraprendere questo percorso con Liuva e devo dire che, ad oggi, posso solo che essere felice di aver fatto questa scelta.
    Incontrare Liuva è stata una fortuna per me che, in quel momento, stavo perdendo di vista la mia vita per timore di affrontare le mie paure e ciò che mi faceva soffrire.
    Oltre ad essere un’ottima professionista è, soprattutto, una persona dolcissima e accogliente. Ho immediatamente sentito di essere “a casa”.
    Grazie!

  16. Ciao Serena, grazie per questo tuo gentile e delicato pensiero. La casa: me lo ricorderò anch’io che ci abbiamo convissuto, sotto il tetto azzurro degli occhi nostri! Che bello. Grazie! Buon proseguimento, un caro abbraccio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.